giovedì, maggio 10, 2007

Japanese Women don't get Old or Fat


E' da un po' di giorni che mi dedico, nel tempo libero, alla lettura di un libro scritto da Naomi Moryama con la collaborazione di suo marito William Doyle: "Japanese Women don't get old or fat".
La cucina giapponese non è solo suhi e sashimi. L'autrice dice che queste pietanze vengono per lo più gustate in occasioni speciali e al ristorante, per lo più.
Così si diletta a descriverci le ricette di sua madre e ingredienti per me ancora sconosciuti. Ne viene fuori un regime alimentare perfetto. In effetti in base ad una ricerca medica i giapponesi sono il popolo con la percentuale più bassa di obesità, gli italiani sono al secondo posto.
Le nostre diete, la mediterranea e la giapponese, sono le migliori se seguite alla lettera.
Troppi fast food, merendine e vita sedentaria stanno facendo crescere il numero di obesi anche in Giappone e in Italia.
A parte la disquisizione sulla salute, le ricette sono invitanti e molte di queste ideali per un bel pranzo da portare in ufficio. Così ho fatto un' incursione a Castroni per fare qualche acquisto! Olio di sesamo, salsa di soia a basso contenuto di soia, fiocchi di bonito, alghe, udon... per ora basta così! Vediamo cosa ne uscirà fuori.
English Corner:
While on my journey to the office I read "Japanese Women don't get old or fat", written by Naomi Moryama and her husband William Doyle.
Japanese women are the healthiest in the world due to her food style.
Moryama explains that Japanese food is not sushi and sashimi:they use to eat it only in special occasions (we do the same!). The real Japanese food is the one made at home, with fresh ingredients, some of them I've never heard of!
So, in her book you can find delicious recipes from her mother chicken.
I've decided to try to make something so I went to Castroni to buy some Japanese ingredients: sesame oil, soy sauce with low sodium, bonito flakes, udon and seaweeds.
I'll tel you what will happen!

7 commenti:

Francesca ha detto...

che bella lettura! Anche io lo volevo comprare da tempo, ma per ora l'ho trovato solo on line. Tu dove lo hai comprato? Quindi a breve un escursus in qualche ricetta giap! Non vedo l'ora di assaporarle almeno con gli occhi. Chissà che non ti segua. Baci a dopo.

nini ha detto...

Sicuramente la cucina giapponese è molto sana.Io pero' preferisco il nostro bell'olio d'oliva...anche se mangiare giapponese mi piacerebbe ogni tanto.
Ho un bel libro, ma le ricette e gli ingredienti non sono facilissimi a trovare..

Gattina ha detto...

I agree, Japanese people eat very healthy. One of my sister-in-laws is Japanese, let me see if I have a chance to taste her home-cook meal someday :D Hope your Japanese dish turns out great!
I bet you had a great time with Francesca in Rome! I made myself a glass of martini and gave you ladies a toast here!

Freya and Paul ha detto...

If it works, I'm in!

gemma ha detto...

I love Japan and Japanese food. We eat Japanese at least once a week... but I guess it's not enough to not to get old :-(

Francesca ha detto...

i tuoi racconti di ieri mi hanno molto divertita, e mi hai dato alcuni spunti da approfondire. Ieri sera ho sfolgiato il libro, quante ricette interessanti. ma allora esiste una cucina inglese! Gattina, yesterday afternoon with Saffron has been very nice: we have chatted in the centre of Rome. Baci :-)

Anonimo ha detto...

I'm looking forward to reading about how your Japanese meal came about.

Paz